visitare treviso

TREVISO

Treviso: città d’arte

Treviso dista pochi km da Venezia, ed è una piccola città situata nella Pianura Padana.

Circondata dal Sile e dal Botteniga, Treviso è legata all’acqua fin dalla sua nascita, il suo centro storico infatti è bagnato da molti canali e canaletti, che in più occasioni le hanno fatto guadagnare l’appellativo di “piccola Venezia”. È famosa infatti per i suoi romantici e pittoreschi scorci, fatti di corsi d’acqua e viuzze strette, portici e palazzi storici affrescati.

La città si può visitare comodamente in una giornata ed è magica in qualsiasi momento dell’anno. Treviso è ricca di musei e chiese, elementi che le fanno guadagnare il nome di città d’arte. Ecco cosa visitare se avete in programma una gita nel capoluogo di provincia Veneto.

Il Duomo di Treviso e la Fontana delle Tette

Il Duomo risale all’epoca paleocristiana e venne costruito in una zona centralissima della città dove un tempo erano presenti anche un tempio ed un teatro. Ne testimoniano la presenza dei reperti di pavimentazione musiva risalenti al IV secolo, visibili in Via Canoniche. Ricostruito nella seconda metà del ‘700 in stile neoclassico, il Duomo si affaccia sulla Calmaggiore, via porticata ricca di negozi e boutique che lo collega a Piazza dei Signori.

Lungo la via, prima di arrivare alla piazza, in uno dei vicoletti laterali si trova la famosa Fontana delle Tette. Questa fontana durante la dominazione della Repubblica di Venezia spillava vino in occasione di festeggiamenti particolari.

Piazza dei signori: Palazzo dei Trecento e Torre Civica

Da sempre cuore della città, Piazza dei Signori fu in epoca romana il punto di incontro principale, luogo di discussioni politiche e culturali ma anche di mercato. Sulla piazza si affacciano gli eleganti portici ed uno dei più importanti edifici della città, il Palazzo dei Trecento con la Torre Civica.

Costruito del 1210 il Palazzo dei Trecento deve il suo nome ai 300 membri del Consiglio del Comune. Le sue arcate di mattoni rossi ancora oggi ospitano le riunioni del consiglio comunale. Gli interni affrescati sono visitabili durante mostre ed eventi e l’intero palazzo è un esempio importantissimo di architettura romanica della città.

Alle sue spalle si innalza la Torre Civica, di origine medievale è la torre più alta della città. Ogni 7 aprile alle 13.00 i rintocchi della campana ricordano il bombardamento che distrusse la città nel 1944.

Palazzo dei Podestà e Loggia dei Cavalieri

Poco distante da Piazza dei Signori sorgono altri due edifici degni di nota a Treviso: il Palazzo dei Podestà e la Loggia dei Cavalieri.

Il Palazzo dei Podestà risale al 1400, e come dice il nome, era la sede del Podestà ovvero il capo del governo cittadino.

La Loggia dei Cavalieri è una struttura molto particolare di origine romanica con influenze bizantine. Tutta aperta, composta di archi, era luogo d’incontro e di giochi per la nobiltà, i Cavalieri appunto.

Treviso Comic Book Festival

Se passate in città alla fine di Settembre non potete perdervi il Treviso Comic Book Festival, un festival internazionale di fumetto ed illustrazione che ha superato da poco la decima edizione, diventando ogni anno sempre più ricco ed interessante.

Tre giorni di mostre, workshop, conferenze che coinvolgono tutta la città. Assolutamente da provare sono i laboratori creativi per i bambini, per non parlare delle mostre allestite nei principali palazzi storici della città, come Casa dei Carraresi, il complesso di Ca’ da Noal e Ca’ dei Ricchi.

La buona cucina trevigiana

Non solo di radicchio e prosecco è fatta la cucina trevigiana. Certo sono i prodotti principe del territorio, ma non dimentichiamo la Casatella DOP, gli asparagi, il marrone di Combai e la ciliegia di Asolo. Nelle osterie tipiche di Treviso si possono gustare delle vere prelibatezze che nascono da ingredienti semplici.

Tipico è l’antipasto di formaggi locali e sopressa, insaccato morbido tagliato a fette spesse da gustare sul pane, seguito solitamente da un buon risotto di radicchio e salsiccia oppure la sopa coada, una zuppa fatta di pane raffermo e carne di piccione. Per secondo sono apprezzati moltissimo la carne arrosto o bollita ed i pesci d’acqua dolce come il bisatto fritto o in umido con la polenta. Il tradizionale pasto trevigiano può concludersi con una buona fetta di tiramisù fatto in casa.

Le ricette della cucina trevigiana spaziano molto dagli affettati ai formaggi, ai primi piatti di pasta fatta in casa e risotti, passando per i secondi piatti di carne di oca, anatra e gallina. Senza dimenticare i tipici stuzzichini da aperitivo come mozzarelle in carrozza e polpette da gustare accompagnate con un calice di vino o un bicchiere di spritz.

A Treviso insomma vanno per la maggiore i sapori forti e decisi, e la varietà non manca di certo.

Fra scorci fiabeschi e palazzi antichi le attrazioni in città non mancano. Le numerose chiese ed i musei fanno di Treviso una città di storia e cultura. L’ideale per trascorrere una giornata tranquilla passeggiando fra le vie porticate ammirando l’architettura di questa romantica città.

Scopri la proposta a Jesolo per la tua prossima vacanza in Veneto

Visit Veneto